Un po' di storia

Bookmark and Share

Le esplorazioni dell'Artide ebbero inizio per trovare una via dall'Atlantico al Pacifico lungo le coste delle Terre Artiche Asiatiche (passaggio a Nord Est) e delle terre Artiche Americane (passaggio a Nord Ovest). Furono fatti molti tentativi per la ricerca del passaggio di NordEst. Chancellor si spinse fino al Mar Bianco nel 1553; Bering, via terra, raggiunse la penisola dei Ciukci nel 1741 e finalmente nel 1878 Nordenskjold effettuo' il passaggio dello stretto di Bering. Per la ricerca del passaggio di Nord Ovest ricordiamo i viaggi di Baffin (1616). Nel 1909 Peary raggiunse per primo il Polo Nord; nel 1983 l'italiano Fogar tento' di emularne l'impresa.
Il primo a sorvolare il Polo fu Amundsen con il dirigibile Norge. Nel 1958 il sommergibile atomico americano Nautilus compi' la prima traversata sottomarina dell'Artide. Durante la seconda guerra mondiale, la regione artica ebbe molta importanza per i rifornimenti bellici angloamericani all'URSS. Negli anni '50 e '60, l'Artide è stato usato dai sottomarini per test di nuove armi, dell'equipaggiamento sonar e di profondità. Durante la Guerra Fredda questa regione è stata intensamente controllata dall'esercito statunitense in quanto si temeva che i primi segni di un attacco nucleare sovietico sarebbero stati un attacco di missili ICBM lanciati oltre il Polo Nord verso gli Stati Uniti. Gli Stati Uniti diedero così tanta importanza a questa questione che vennero istituite due onorificenze per meriti: l'Arctic Service Ribbon - Nastro per il Servizio Artico - e la Coast Guard Arctic Service Medal - Medaglia per il Servizio Guardacoste Artico.